mercoledì 9 ottobre 2013

Festeggiamenti

Ieri sera abbiamo festeggiato il compleanno di mio marito.
E' stato un festeggiamento sobrio, tranquillo... noi quattro in cucina, a lume di candela, la stufa accesa e tante cose buone da mangiare.
Ho preparato la torta di verdure secondo la ricetta di mia suocera, ma ad essere sincera, quella che mangio a Sanremo è mille  volte più buona!!!
Roberto non sta molto bene, ma si fa forza. Da quando viviamo qua è decisamente migliorato, ma la guarigione è ancora molto lontana.
Io continuo a pregare per lui, ogni giorno e vedere il suo sorriso e i suoi occhi illuminati dal riverbero delle candele mi ha dato tanta tanta gioia!

Alla fine della cena ho letto il Cantico delle creature di San Francesco.
Un modo un po' particolare di terminare la serata, ma un modo a mio avviso pieno di significato.
Lodiamo il Signore per tutte le meravigliose cose che ci ha donato, per la Natura favolosa in mezzo a cui viviamo e per le persone che ci ha messo accanto...



Altissimu, onnipotente, bon Signore,
tue so’ le laude, la gloria e l’honore et onne benedictione.
Ad te solo, Altissimo, se konfano,
et nullu homo ène dignu te mentovare.
Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le tue creature,
spetialmente messor lo frate sole,
lo qual è iorno, et allumini noi per lui.
Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore:
de te, Altissimo, porta significatione.
Laudato si’, mi’ Signore, per sora luna e le stelle:
in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle.
Laudato si’, mi’ Signore, per frate vento
et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,
per lo quale a le tue creature dài sustentamento.
Laudato si’, mi’ Signore, per sor’aqua,
la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.
Laudato si’, mi’ Signore, per frate focu,
per lo quale ennallumini la nocte:
ed ello è bello et iocundo et robustoso et forte.
Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre terra,
la quale ne sustenta et governa,
et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.
Laudato si’, mi’ Signore, per quelli ke perdonano per lo tuo amore
et sostengo infirmitate et tribulatione.
Beati quelli ke ‘l sosterrano in pace,
ka da te, Altissimo, sirano incoronati.
Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra morte corporale,
da la quale nullu homo vivente pò skappare:
guai a·cquelli ke morrano ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà ne le tue sanctissime voluntati,
ka la morte secunda no ‘l farrà male.
Laudate e benedicete mi’ Signore et rengratiate
e serviateli cum grande humilitate.

Un bacio
Francesca

22 commenti:

  1. Brava, vi auguro meravigliose giornate e tantissimi...issimi
    altri compleanni da festeggiare continuando a lodare il Signore
    per la sua presenza.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      Fra 7 giorni è il compleanno di mio figlio. Un altra occasione per festeggiare e ringraziare.
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
  2. Non so che dirti, mi sembri una donna molto buona, una compagna affettuosa, una mamma che si vorrebbe avere... che Dio vi benedica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, che paroloni... grazie!!!

      Elimina
  3. Sei una donna forte e meravigliosa,non ci sono dubbi!Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio anche a te, Chandanina bella!!!

      Elimina
  4. Tanti auguri a tuo marito!
    Speriamo che ogni giorno che passa nel vostro piccolo paradiso sia un passo verso la guarigione!
    Ma i tuoi figli ti ascoltano quando fai queste belle cose? Che bello!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei figli? Si e no!!!
      Mio figlio, mentre leggevfo, ridacchiava. Lo divertiva il linguaggio del cantico... mia figlia si era già alzata per andare a chattare con le amiche. Che dirti... ci vuole pazienza!!!
      Un bacio
      Francesca

      Elimina
  5. Mi colpisce la forza che hai, bellissimo il brano di San Francesco, è una delle letture più belle in assoluto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo averne tanta di forza e non nego che a volte ho ceduto... ma grazie a Dio, mi rialzo sempre, ogni volta un pochino più forte!
      Ti abbraccio
      Francesca

      Elimina
  6. Mi unisco alle lettrici che mi hanno preceduto!
    Un abbraccio grandissimo a tutti voi!

    RispondiElimina
  7. Sono sicura che questa bella serata sarà un'ottima medicina per tuo marito. Tanti auguri, per tutto tutto e grazie per aver letto anche a noi il Cantico. Buon giovedì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo aver provato di tutto, aver fatto mille tentativi, sono, siamo giunti alla conclusione che sia davvero questa la migliore medicina: vita sana, tranquillità, buon cibo, aria buona, equilibrio e serenità.
      Io cerco di fare il possibile per dargli tutto questo.
      Baci
      Francesca

      Elimina
  8. Anche tu Francesca come me :) non possiamo esimerci dal leggere un'opera così vibrante d'amore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si... come si fa a non ricordare questo Cantico???

      Francesca

      Elimina
  9. Vi auguro ogni bene, perchè la vostra forza e intensità in ciò che fate vi aiuti nel vostro cammino...
    Auguri a tuo marito,
    Amalia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Amalia cara.
      Ti mando un grande abbraccio
      Francesca

      Elimina
  10. Auguri a Roberto sperando stia sempre meglio.
    Che bel post...ricco, sereno e positivo.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alti e bassi, Sari... Un giorno bene, il giorno dopo male.
      Vive sulle montagne russe. La sua è una malattia cattiva e misteriosa... ma lui è forte e sono certa che ce la faraà!!!
      Un bacio
      Francesca

      Elimina
  11. Tantissimi auguri!! Il Cantico delle creature è uno dei miei testi preferiti, conosci la versione musicata di Branduardi?
    Un abbraccio,

    Irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, di Branduardi no, ma conosco quella di Baglioni, che era anche la colonna sonora del film di Zeffirelli.
      Non sapevo ci fosse un'altra versione.
      Un bacio
      Francesca

      Elimina