domenica 18 maggio 2014

Addio Ciccia



Ciccia non fa più parte di questo mondo.
Esiste un Paradiso anche per gli animali che abbiamo tanto amato?

Vi abbraccio forte
Francesca

33 commenti:

  1. No!!! Francesca, mi dispiace tanto! Immagino cosa stai provando, io ho avuto questo dispiacere tante volte: Violo, Fidel, Noire, Provvisorio...La bellissima Ciccia vivrà per sempre dentro ai vostri cuori...quello sarà il suo paradiso! Conosci la leggenda del Ponte dell'Arcobaleno? Se fosse così sai che bella accoglienza?! Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non conosco questa leggenda ma ti posso solo dire che è morta ieri mattina e ieri, nel primo pomeriggio, c'era un magnifico arcobaleno!
      Mi racconti questa storia?
      Un bacio
      Francesca

      Elimina
  2. Gli amori non si pèrdono mai.
    Un abbraccio a te e alla tua famiglia.
    Ciao cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sari, sono tristissima! Non ci voleva. Era troppo bella, dolce, tenera e coccolona. Mi mancherà tantissimo!
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
  3. Risposte
    1. Cara Catia, tu che hai un gatto mi puoi capire. Domani mattina, quando mi sveglierò e non la troverò che mi aspetta davanti alla porta della cucina, mi renderò conto davvero che manca. Durante la settimana, quando mi sveglio per prima alle 6.15, ero sempre io che aprivo la porta, la facevo entrare, le facevo un po' di coccolee le davo la pappa... Domani che cosa farò senza di lei?
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
  4. si mia cara, esiste e lei miagolerà felice nel paradiso dei nostri cari mici!!
    un abbraccio Renata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero tanto, cara Renata...
      Un bacio
      Francesca

      Elimina
  5. il mio adorato Cajon, il mio amato cagnolino di 4 anni, ci ha lasciato 4 anni fa. E' stato un dolore come mai avrei pensato i provare. Ma ora sorrido, ripensando a tutto quello che mi ha dato nella sua breve vita e l'amore intenso che ci siamo dati è sempre dentro di me. Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima Pimpa, adesso Ciccia... Questo posto, per quanto bello, non ama gli animali domestici. Il problerma è che, se è vero che è una strada poco trafficata, è altrettanto vero che le macchine, proprio per l'assenza di traffico, vanno troppo forte.
      Ma sono solo io che qui rallento, proprio perchè so che ci sono cani e gatti che gironzolano liberamente? E' mai possibile che gli altri se ne strafreghino e non ci pensano affatto? Che fretta avete, cazzo!!!!
      Scusa lo sfogo!!!
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
  6. Ciao Francesca:
    Desidero, se non é per te un dispiacere, che Ciccia possa rinascere come essere umano, i una vita piú evoluzionata. ( Sono buddhista).
    Capisco il vostro dolore. Io, quando succede qualcosa del genere, cerco di ringraziare il tempo che questo essere, questa persona, ecc, é stata con me. Il dono che mi ha dato e ha dato al mondo.
    Un abbraccio
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo anche io nella reincarnazione e sono convinta che i miei animali, soprattutto Daian, un cane che ho avuto quando ero bambina, Cochi, un altro cane troppo intelligente, Pimpa e Ciccia rinasceranno come esseri umani. Ho avuto tanti cani e gatti nell'arco della mia vita ma questi 4 erano speciali. A Daian mancava davvero solo la parola, per il resto era un essere umano con tutta la sua gamma di emozioni ed espressioni, Cochi era un cane saggio e riflessivo, pieno di eleganza (sarà rinato Lord o qualcosa del genere!), Pimpa è senz'altro rinata in una famiglia di artisti circensi perchè era troppo simpatica e Ciccia, la mia bellissima Ciccia, rinascerà una donna stupenda...
      MI consolo pensando che tutti hanno avuto una bella vita, sono stati amati e verranno sempre ricordati.
      Ho un grande vuoto dentro. Mi manca la mia gatta bellissima, lamia trovatella deliziosa e dolcissima!
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
  7. Mi dispiace tantissimo, Francesca. Ti capisco e ti mando un forte abbraccio. Ciccia resterà sempre con te. Non so se esista un Paradiso... Io lo spero.
    Un bacio

    Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giorgia, ti mando anche io un garnde bacio!
      Domani mattina sarà dura non trovarla più che mi aspetta fuori dalla porta.
      Oggi ho continuato a cercarla. Mentre piantavo l'insalata nell'orto mi è mancata tanto. Di solito mi stava vicina, mi si strusciava addosso e poi si distendeva sull'erba e mi guardava tranquilla con quei suoi meravigliosi occhi giallo ambra. Mentre cucinavo l'ho cercata sulla finestra dove si sedeva a guardare dentro. Ciccia non entrava in casa, se non in rarissime occasioni perchè mio marito è allergico al pelo, però stava sempre sui davanzali delle finestre ed era una presenza costante. quando uscivamo in giardino ci correva subito incontro, si metteva a pancia in su per farsi coccolare e aveva un pelo morbido, folto, magnifico!!!
      Timando anche io un bacio
      Francesca

      Elimina
  8. Mi dispiace Francesca...
    Certo che esiste un Paradiso per i nostri amici animali!!!!!
    un forte abbraccio
    Sybille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le tue parole. Anche io ti abbraccio forte.
      Francesca

      Elimina
  9. esiste di sicuro un paradiso, e ne esiste un altro nel tuo cuore, dove lei tornerà a rifugiarsi spesso. ti abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stamattina mi è mancata davvero tanto tanto...
      La ricorderò sempre.
      Francesca

      Elimina
  10. Certo che c'è! Lo puoi chiamare come vuoi, ma esiste amica mia, esiste.
    Si ritrovano tutti lì, a correre felic,i a giocare e a farsi le coccole.
    Ma ricorda, anche io come Cristina Carrasco credo nella reincarnazione, e posso solo raccontarti che il 4 gennaio quando il mio pelosone Filippo è volato sul ponte arcobaleno, prima di salutarmi mi ha lasciato le coordinate da seguire per ritrovarlo. Lo so, è difficile a crederlo ma è così, non è la prima volta che accade. basta solo saper ascoltare, ed osservare i segnali che loro ci inviano. Filippo era stanco, vecchio e tanto malato e non ce la faceva davvero più a starmi vicino a suo malincuore. Ora osservo quel musino grigio di Arturo che mi guarda in attesa della pappa e so che in lui c'è quella parte di Filippo che assolveva il compito di guida.

    Per te:

    Il Ponte dell'Arcobaleno


    C'e' un posto in Paradiso, chiamato "Ponte dell'Arcobaleno".
    Quando muore una bestiola che è stata particolarmente cara a qualcuno, questa bestiola va al ponte dell'arcobaleno.
    Ci sono prati e colline per tutti i nostri amici tanto speciali così che possano correre e giocare insieme.
    C'è tanto cibo, acqua e sole, ed essi sono al caldo e stanno bene.

    Quelli che erano vecchi e malati sono ora forti e vigorosi. Quelli che erano feriti o storpi sono di nuovo integri e forti, come noi li ricordiamo nel sogno dei giorni e dei tempi passati.
    Sono felici e contenti, tranne che per una piccola cosa: ognuno di loro sente la mancanza di qualcuno molto amato, qualcuno che hanno dovuto lasciare indietro...

    Corrono e giocano insieme, ma un bel giorno uno di essi improvvisamente si ferma e guarda lontano, verso l'orizzonte. I suoi occhi lucidi sono attenti, trema per l'impazienza: tutto ad un tratto si stacca dal gruppo e comincia a correre, volando sul verde prato, sempre più veloce.

    Ti ha riconosciuto, e quando finalmente sarete insieme, vi stringerete in un abbraccio pieno di gioia, per non lasciarvi più. Una pioggia di baci felici bagnerà il tuo viso; le tue mani accarezzeranno di nuovo l'amata testolina e fisserai ancora una volta i suoi fiduciosi occhietti, per tanto tempo lontano dalla tua vita ma mai assente dal tuo cuore.

    Allora attraverserete,insieme , il Ponte dell'Arcobaleno.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho già scritto più sopra, il pomeriggio di sabato pioveva con il sole e a est c'era un bellissimo e luminosissimo arcobaleno, un arco intero. A guardare bene, forse Ciccia ci scovolava sopra!!!
      Grazie per questa storia.
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
  11. Mi dispiace moltissimo e ti mando un grande grande abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, ricambio l'abbraccio
      Francesca

      Elimina
  12. Cara Francesca, negli ultimi giorni sono stata un pò distante da internet, ma ti ringrazio per avermi avvertita sul mio blog di questa notizia tristissima. Ti ringrazio perchè ci tengo a dirti la mia, sperando che in parte possa consolarti, in parte possa alleviare la tua sofferenza che purtroppo comprendo bene. Io, diversamente da altre ragazze sopra e forse anche da te, non credo per nulla nella reincarnazione, proprio per il fatto che secondo me ogni creatura è un essere unico, irripetibile e speciale. E, altrettanto per questo, sono CONVINTISSIMA non solo che ritroveremo tutti i nostri animali nel "dopo", ma anche che la loro presenza nella nostra vita non termini con la loro dolorisissima scomparsa. Quando amiamo qualcuno - sia anche un animale - si crea un legame che dura per sempre e per sempre continua ad influenzare le nostre vite... per chi ha l'occhio e il cuore attenti, anche dopo la scomparsa dei nostri cari (compresi gli animali), è possibile cogliere dei segni della loro presenza accanto a noi... questo non diminuisce il dolore, la sofferenza e la nostalgia di loro, ma ci fa rendere conto del fatto che la morte è solo un passaggio. Ciccia è lì con te, e anche quando la cercherai senza vederla, quando ti verrà da piangere e sentirai una stretta al cuore senza trovarla più vicino alla porta della cucina... pensa che lei ti ama ancora tanto quanto prima, pensa che lei è lì vicina a te, pensa che il vostro amore vivrà di ricordi ma anche di un presente nel quale tu sei una persona un pizzico diversa da quella che saresti stata se non l'avessi conosciuta. Cos'è la morte a questo punto? Qualcosa che apre una ferita dolorosa, lo so. Ma l'amore, se vogliamo, lascia le sue tracce nella nostra vita molto, molto di più... e si tratta di tracce come solchi nel terreno, nei quali seminare per sviluppare qualcosa di buono, qualcosa di migliore di quanto sarebbe mai stato in sua assenza. Accogli la sofferenza che stai provando senza resistenze, sfogati, disperati... e sii grata per l'amore che provi per Ciccia e che ora ti fa soffrire: è il segno più tangibile che le vostre vite sono legate per sempre. Forse ho fatto un discorso troppo "metafisico", spero di non essermi fatta prendere troppo la mano... ti consiglio una lettura in questo particolare momento della tua vita, a me ha aiutato quando ho dovuto passarci anche io: "Cuore di gatta" ma soprattutto "L'ottava vita" di Licia Colò... perchè è proprio vero che i nostri animali vivono per sempre. Un abbraccio forte, davvero forte, e una carezza a Ciccia che ti ha mandato un ultimo saluto mentre attraversava il Ponte dell'Arcobaleno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia,
      Mi sono commossa. Leggendo il tuo intervento mi sono scesi i lacrimoni ma di gratitudine.
      Ti abbraccio
      Francescva

      Elimina
  13. Ciao Francesca, ho letto questa triste notizia nel commento che hai lasciato sul blog Rumore di Fusa, e ho pensato di passare per dirti, per quello che può servire, che capisco molto bene il dolore e il vuoto che provi.
    Poche settimane fa se ne è andata Polly, una cagnolona Terranova che, benché non fosse proprio mia (era dello studio dove lavoro), faceva parte da diversi anni della mia quotidianità e aveva un posto speciale nel mio cuore e nella mia vita.
    Ho pianto molto, e i primi giorni in studio senza di lei sono stati davvero duri.
    Ora va un po' meglio, anche se Polly mi manca e mi mancherà sempre.
    Ma, come dice molto meglio di me, Silvia qui sopra, è vero che gli animali che abbiamo amato sono sempre con noi. Nel nostro ricordo, nel nostro cuore.
    E un giorno sono certa che li ritroveremo, da qualche parte, oltre questa vita, perché legami così speciali non possono essere spezzati.
    A volte mi sembra che se allungo la mano troverò la testolona di Polly, e mi pare di sentire il suo pelo sotto le dita, o di poter toccare affettuosamente il suo naso, come ho fatto tante volte quando era con noi.
    Sono certa che anche Ciccia sarà sempre accanto a te, appena oltre l'angolo dell'occhio.

    un caro saluto
    Martina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Martina, si, penso tu abbia davvero ragione. Anche se Ciccia non c'è più ha lasciato qualcosa di suo nell'aria, nel prato, nel cortile ma soprattutto nei nostri cuori.
      Ti mando un bacio
      Francesca

      Elimina
  14. Mi dispiace tanto Francesca! A me piace tanto la leggende del ponte dell'arcobaleno, mi piace pensare che Ciccia sia lì <3 Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' li di sicuro.
      Ti mando un bacione
      Francesca

      Elimina
  15. Io sono di idea diversa,Ciccia ritornerà ancora più bella e per una nuova bella vita.
    Certo che dispiace sempre...sono così teneri e innocenti, ma io credo che la fine è solo un nuovo inizio.
    Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo credo anche io!
      Io credo fermamente nella reincarnazione (senza nulla togliere ad altre convinzioni) e penso che il cammino di Ciccia continuerà ancora, felicemente.
      Un bacio
      Francesca

      Elimina
  16. Carissima Francesca ti siamo vicine!... la perdita di un nostro compagno di vita pelosetto è importante e profonda, ma sappi che per loro la morte è una cosa naturale vissuta con serenità. I gatti in particolare poi vedono i due mondi quindi lei è ancora con te. Non trattenerla però le vostre anime si sono incontrate per crescere e amarsi e il suo compito con te è finito entrambe dovete andare avanti. La cosa meravigliosa è la ricchezza che insieme avete vissuto e sarà per sempre nel vostro cuore un grande abbraccio. Artemide, Demetra Flora e Minerva

    RispondiElimina
  17. Grazie a tutte e quattro. Mi fa piacere vedere qui il vostro corale commento.
    Ciccia mi ha dato molto in termini di affetto e amore e sono certa che questa ricchezza abbia portato dei frutti e ne porterà in futuro. Si, la lascerò andare.
    Ho il cuore pieno di gratitudine, non di dolore.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  18. Io non lo so se esista un Paradiso per gli animali che abbiamo amato...
    ...e sinceramente dubito che ne esista uno a prescindere, inteso come Luogo nell'aldilà.
    Piuttosto credo che esista un "Paradiso" dentro ognuno di noi, fatto di ricordi e sensazioni, fatto di emozioni e concretezze, un posto nella nostra mente che radica in tutto il nostro corpo.
    Un posto che fa nascere una lacrima legata ad un ricordo, che fa battere forte il cuore vedendo qualcosa che evochi.
    Qualcosa di fisico ed immateriale, di tangibile ed infinito che abbiamo dentro: è lì che ritrovo anche i miei amati animali.
    Io non vivo nei ricordi malinconici, ma cerco (e trovo) sempre qualcosa di allegro anche e sopratutto per quelle vite che si sono interrotte prematuramente o in modo violento.
    La morte per vecchiaia è un grandissimo lusso che augurerei a tutti, e che mai negherei anche ai nostri Fedeli Amici e Compagni di Vita a quattro zampe.
    Il distacco fisico dura un momento: è doloroso, ma passa, mentre tutto il resto rimane...sinchè lo vorremo.
    Lascia che una lacrima scivoli via, ma poi concediti il sorriso di quanto hai già dentro di te di quella Creatura, e permettile di accompagnarti ovunque e sempre, ogni volta che vorrai: magari guardando un altro gatto, percependo un odore, con un rumore o qualsiasi altra cosa.
    Vedrai che nel tempo questo sarà Normale, e (te lo auguro di cuore) anche molto piacevole...e sopratutto "tuo più che mai".
    A.A.

    RispondiElimina