giovedì 31 luglio 2014

Torniamo a parlare di progetti?

la mia casa
Ho quasi l'impressione di avere accantonato il progetto dell'Associazione Culturale. Forse il fiasco del secondo corso sul riconoscimento delle piante spontanee, su cui avevo riposto tantissime speranze, mi ha un po' spenta e la delusione ha giocato a mio sfavore.
In realtà non ho mai pensato di rinunciare. Anche se è da un po' di tempo che non ne parlo più, in realtà l'intenzione è sempre la stessa.

il prato sul retro
Un periodo faticoso, un momento di stanchezza, la salute della mia schiena che mi abbandona, altre priorità e altri pensieri... ma il sogno è sempre li, ben presente nella mia mente.
Se poi casualmente "conosci" via web delle persone che condividono con te sogni simili, molto simili e riesci a "rubare" un po' del loro entusiasmo, ecco che allora anche il tuo progetto sembra meno lontano, non appare più come una pazzia, una chimera meravigliosa, ma si fa più vicino e concreto.
Parlo di Stefania del blog Natural-mente-stefy (potete accedere anche dal blogroll sulla destra oppure digitando questo link - http://natural-mente-stefy.blogspot.it/ ). Vi invito a dare un'occhiata al suo blog, leggere del bel progetto del B&B Il Girasole e magari, come ho già fatto io, partecipare alla raccolta fondi per far si che il suo sogno (che era anche il sogno del suo papà) possa diventare realtà.
Leggere di Stefania mi ha ridato speranza e un nuovo entusiasmo. Lei non molla, non cede, nonostante le difficoltà e continua per la sua strada, che magari va controcorrente, ma è la sua. La ammiro davvero tantissimo e la prendo come un esempio da seguire.

immersi nel verde
Il mio sogno lo conoscete ma vorrei riparlarvene.
Quello che voglio fare è un'Associazione Culturale dove organizzare corsi di cucina naturale e sul riconoscimemto delle piante spontanee, corsi di autoproduzione, seminari di yoga e meditazione, organizzare cene a tema ed etniche, proporre passeggiate nei boschi, degustazioni di prodotti locali da agricoltura biologica, conferenze che abbiamo però sempre alla base il tema del benessere, della buona e sana alimentazione e dell'autoproduzione. Più avanti poi, mi piacerebbe proporre laboratori cretivi per bambini, corsi di pittura per bambini ma anche per adulti e tutto quello che mi suggerirà la fantasia. I soci inoltre potranno, il sabato e la domenica, venire (su prenotazione) a mangiare da me: cucina semplice, casalinga, vegetariana...

il tavolo in giardino
L'Associazione potrebbe già partire subito. La mia cucina è abbastanza grande e si presta ottimamente ai corsi culinari grazie ai grandi piani in marmo e al tavolone della bisnonna Netta,


ma per essere pienamente operativa avrei bisogno di un secondo bagno al piano terra accessibile agli ospiti (e non sapete quanto mi è mancato durante il corso sulle piante spontanee!!!) e di terminare la ristrutturazione delle mansarde, che ora sono al grezzo, per i corsi di yoga e i seminari di meditazione.
Il flop del secondo corso sulle piante spontanee mi ha un po' demoralizzata ma il periodo in cui si era deciso di farlo (metà giugno) e anche l'argomento forse (le erbacce dell'orto non sono tutte erbacce!!!) non ha stimolato più di tanto la partecipazione. Ma non mi devo lasciare smontare da un singolo insuccesso!!! Diamine, che pappa molla sarei se bastasse questo per farmi rinunciare?
L'incontro con Stefania, seppur avvenuto solo via web, mi ha dato una nuova carica. Appena andrò in ferie mi concentro su questo progetto e, ne sono certa, riuscirò a farlo partire.
Vi abbraccio forte
Francesca






12 commenti:

  1. come vorrei abitare là, sarei la prima a partecipare a tutte le iniziative! Poteri aiutarti, sono brava( senza falsa modestia) in cucina, soprattutto specializzata in cucina vegetariana, dato che figlie e nipotino sono vegetariani e anche vegana, stra-specializzata in focacce di ogni tipo, con meravigliose farine che Giulia mi manda dal Friuli. E Giulia sarà sicuramente dei vostri!!! Anche perchè il tuo progetto partirà ed andrà benissimo, su questo non ho alcun dubbio. Un abbraccio Emanuela
    PS le foto della tua casa e del tuo verde mi stanno facendo bene al cuore. GRAZIE

    RispondiElimina
  2. Guarda, se ti può interessare vendono una casa a circa 200 metri da casa mia!!!
    Una persona come te sarebbe preziosissima. Sappi che sei un po' fuori dal mondo ma... quanto è bello qui!!!!
    Bene, considero Giulia ormai come una socia a tutti gli effetti!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  3. Spesso un progetto non necessitá solo di una buona idea, del posto e della persona giusta, ma anche del momento giusto... Per cui non mollare! Prometto che un giorno verró a trovare il tuo b&b e gustarmi la tua cucina!
    un abbraccio
    S.

    RispondiElimina
  4. Cosi' mi piaci propositiva e piena di entusiasmo!
    Praticare yoga immersi nel tuo verde poi sarebbe fantastico!

    RispondiElimina
  5. hai la location giusta, se un momento non è opportuno e naufraga un corso, sii paziente e ritenta in un periodo successivo...

    RispondiElimina
  6. Il tuo progetto non è niente male, al contrario lo trovo molto interessante e se non fosse per la lontananza ti chiederei di potervi partecipare.
    Ad ogni modo mi sembra che le basi tu le abbia, il luogo la struttura e l'idea di base c'è. Quindi non demordere ma vai avanti, credendoci
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ciao Francesca, vai che sei forte!! Quando (e NON ho detto SE) fondi l'associazione culturale mi iscrivo subito! Con i miei impegni potrei venire a iniziative singole, seguire corsi e' troppo complicato. Secondo me ti e' andata buca il corso di piante spontanee non per l'idea in se' (infatti la volta prima e' stato un successo - lo so perché c'ero) ma per il periodo a cavallo con la fine della scuola, se lo riproponi dopo meta' settembre secondo me ri-sara' un successone! Un abbraccione e a presto!!
    Stefania

    RispondiElimina
  8. che bel progetto Francesca! dunque, io pratico tai chi, ho fatto l' accademia di belle arti (pittura), e cucino. Potrei esserti utile. Solo che sono in provincia di Milano. Un abbraccio. Valentina.

    RispondiElimina
  9. Ho trovato questo link che potrebbe interessarti... http://ciboprossimo.wordpress.com/2014/08/03/visita-ad-un-orto-insolente/

    buona domenica! :D

    RispondiElimina
  10. Anche un interessante progetto potrebbe stentare a decollare senza pubblicità. Volantini accattivanti nelle bacheche dei supermercati, del comune, accanto ai cancelli delle scuole potrebbero farti conoscere e favorire la partecipazione. Potresti fare progetti per le scuole presentandoli in commissione scuola, o anche contattare le associazioni naturalistiche della tua zona e quelle limitrofe. Se conosci un negozio di erboristeria, o di prodotti naturali, potresti chiedere di unirvi per pacchetti con buono sconto. Insomma, tu sei una persona intelligente e piena di entusiasmo... non mollare.
    Un bacio, Francesca, e se non sai a chi chiedere bozze per il volantino, mi offro volontaria.

    RispondiElimina
  11. Che bello avere un progetto... e che bel progetto!!! In fondo i progetti, grandi o piccoli sono proprio quelli che ci mandano avanti :D Anche per me Luglio è stato un periodaccio... vabbeh bisogna reagire !!! In bocca al lupooo ;)

    RispondiElimina